mercoledì 26 dicembre 2012

Problemi con la SIM del combinatore GSM

Ho avuto in dicembre 2012 un problema con un combinatore GSM per attivazione di un impianto di riscaldamento. Dopo circa 3 anni di onorato servizio (tramite scambio di SMS per chiedere dati e mandare comandi) con una sim di TIM ricaricabile, improvvisamente ha smesso di rispondere, oppure risponde dopo ore, oppure risponde per un po’ solo se l’apparecchio viene spento e riacceso. Cambiata la sim con una ricaricabile di Wind, adesso funziona benissimo.
Non me ne intendo, ma secondo me TIM si è messa a fare del mobbing verso gli utenti di questi tipi di apparecchi forse perchè nel corso di 12 mesi si consuma pochissimo credito….
Mi piacerebbe che qualcuno del mestiere ci spiegasse il mistero.
Dario
Buongiorno Dario
Non ho informazioni certe per validare o smentire la sua tesi, anche se si tratta di un comportamento abbastanza anomalo che in qualche modo mi farebbe pensare in prima battuta ad un difetto della SIM o alla memoria piena.
Ho avuto esperienze di SIM ‘vecchie’ (molto più di 3 anni, comunque) che davano problemi – anche nei telefoni, non solo nei combinatori GSM, ma in genere per cause di memoria piena, che potrebbe essere anche il suo caso (ha controllato, vero?). Gli SMS in alcuni modelli sono salvati sulla SIM che, dopo 3 anni, potrebbe essersi riempita.
Ora, lei l’ha già sostituita (quindi ha risolto), ma ha provato a metterla in un cellulare e vedere cosa succede? Per chi dovesse avere lo stesso problema, in genere questa è la prima (e unica, forse) prova da fare: se ci sono blocchi o messaggi di sistema (tipo la memoria piena, appunto), il display del cellulare vi aiuterà a visualizzarli e a risolverli.
Se non funziona nemmeno nel telefono, allora è da cambiare.