venerdì 8 aprile 2011

Scegliere l’antifurto da installare

Riceviamo da una lettrice:
Ho da poco acquistato una villetta a schiera e devo scegliere l’antifurto da installare. Premetto: ha gia la predisposizione per l’antifurto quindi credo ne sceglieremo uno “a filo”. Ho dei quesiti da porre. Abbiamo già chiesto dei pareri, e ci hanno riferito quanto segue: avendo delle ante “a pacchetto” l’installazione dei contatti è difficoltoso perciò ci han consigliato di mettere il contatto esclusivamente sulla finestra o porta finestra, e lasciar perdere l’anta. E’ sufficiente secondo te? Nei garage abbiamo una basculante automatica perciò volevo chiedere se è abbastanza sicura o se sarebbe meglio mettere un contatto anche su quella, o se è sufficiente un radar nella zona garage. Inoltre ci han consigliato di mettere un perimetrale esterno, sia nel giardino davanti che in quello dietro, su questo profilo son molto scettica, ho paura che in questo modo l’allarme sia troppo sensibile e perciò suoni troppo facilmente (la cosa che temo di più è che l’allarme suoni a vuoto di notte). Inoltre vorrei mettere un combinatore telefonico (mi han detto che esiste anche con gli sms) è possibile pur non avendo la linea del telefono?

Se l’installazione dei contatti sulle ante a pacchetto è difficoltosa, potresti provare ad installare delle barrierine a stilo tra l’infisso e l’anta: la barrierina ti consente di avere una protezione esterna all’infisso che segnala l’allarme prima che venga attaccata (ed eventualmente rotta) la finestra o porta-finestra. Potrebbe essere un’alternativa — da verificare visto il tipo particolare di anta che hai.
In ogni caso, la sola protezione perimetrale non è mai sufficiente: il mio consiglio è quello di installare comunque anche dei sensori volumetrici all’interno per avere una sicurezza completa.
Garage: se la basculante è automatica, il motore ha un ‘fermo’ che impedisce l’apertura per sollevamento dall’esterno. Io il contatto lo monterei proprio perché in un eventuale tentativo di forzatura l’allarme previene la rottura del fermo (con danno anche al motore dell’automazione).
Perimetrale: se hai contatti su tutte le finestre (ed eventualmente le barrierine a stilo di cui sopra), basta inserire l’allarme anche di notte in modalità parzializzata e sei sicura anche quando sei in casa. Se poi in futuro riterrai necessario aumentare ulteriormente la sicurezza, puoi sempre aggiungere il perimetrale esterno in un secondo tempo.
Combinatore: certo. Si chiama combinatore cellulare o GSM e funziona con una normale SIM ricaricaribile. Usa la linea del gestore che preferisci, non necessita di linea fissa, invia messaggi vocali e SMS e chiama sia numeri cellulari che fissi.