lunedì 14 marzo 2011

Sensori a raggi infrarosso all’esterno delle finestre

Vorrei installare dei sensori a raggi infrarosso passivi filari, di quelli che fanno l’effetto barriera (tendina) all’esterno delle finestre in alto, solo che dopo la finestra non c’è ne una tapparella ne una persiana, ma soltanto le sbarre. Ritieni che, seppur installandoli subito a ridosso della finestra quindi un po più riparati, possano dare eventuali problemi di falsi allarmi in caso di vento e/o giornate particolarmente calde o fredde? Nel ringraziarti sia nello specifico, che per il tuo blog dal quale traggo sempre utilissime informazioni, ti saluto cordialmente. Andrea
Ciao Andrea
è difficile prevedere se ci saranno falsi allarmi su un’installazione di questo tipo, ma credo che in linea di massima dovrebbero funzionare. Il punto più critico potrebbe essere la finestra esposta a sud (o con forte irraggiamento solare). Se il terreno sottostante si scalda, in una giornata ventosa potresti avere correnti di aria calda attraverso l’area protetta e quindi possibili falsi allarmi. In condizioni normali invece i sensori non dovrebbero darti problemi (ovviamente parliamo di sensori adatti all’uso esterno, quindi con adeguata protezione dell’involucro — soprattutto contro umidità e condensa).
Eventualmente, se ci dovessero essere problemi, una soluzione efficace è l’ombreggiatura della finestra, a mezzo di una piccola tenda da sole o una semplice tettoia che eviti la formazione del muro di aria calda davanti all’apertura ed impedisca alle correnti di cui abbiamo parlato sopra di attraversare la zona protetta dal sensore.
Nel caso di giornate fredde, invece, non credo ci siano problemi.