martedì 4 gennaio 2011

Sistema di allarme wireless 'portatile'

Riceviamo da un nostro lettore una richiesta per un sistema di allarme wireless 'portatile':
Vorrei dei semplici sensori anti apertura porte che siano collegati wireless ad una centralina pero’ portatile e che non suonino con sirena ma che facciano un discreto bip nella centralina in oggetto comunicando quale sensore ha suonato… ho provato a chiedere a piu’ installatori ma mi parlano di centraline fisse con sirena da installare con tecnici, cosa che non voglio… grazie.
Credo che il problema stia nella centrale ‘portatile’, perché a livello di sensoristica qualunque contatto di apertura via radio (o anche sensore volumetrico IR a protezione della porta) fa il caso suo.
Esattamente, con ‘portatile’ che cosa intende? Perché le centrali di allarme sono progettate per essere installate in una posizione fissa e quindi ovviamente i tecnici con cui ha parlato avranno avuto problemi a suggerirle qualche prodotto. Dove deve trasportare questa centrale? A che distanza? Ogni quanto tempo? E quante porte deve controllare?
Da queste risposte possiamo capire se esiste una soluzione pratica e conveniente o se bisogna andare più a fondo…
Per esempio, nel caso in cui si tratti di quattro, cinque porte (una più, una meno non fa differenza — ma dieci sì) allora potrebbe semplicemente prendere una qualunque centrale via radio, meglio se alimentata totalmente a batteria, ma anche con alimentazione di rete andrebbe bene, ed alloggiarla in un contenitore che ne agevoli il trasporto: sto pensando a quelle valigie imbottite di gommapiuma sagomabile che si usano per gli strumenti, ad esempio. Portando l’antenna all’esterno della valigetta e collegando un piccolo buzzer (se non già in dotazione per il pre-allarme) ed eventualmente portando l’alimentazione di rete con cavo e spina, avrebbe la segnalazione acustica dal buzzer e quella visiva sul pannello della centrale — informazione che diverse centrali offrono con un semplice LED che si accende in caso di allarme.
Chiaramente il vincolo è la portata radio dei sensori: per questo motivo le chiedevo a che distanza deve trasportarla. Se passa da una stanza all’altra nel raggio di 10 metri non dovrebbero esserci problemi, se la ri-posiziona a 30 metri di distanza, i sensori potrebbero non arrivare a comunicare l’allarme in quanto fuori copertura radio.
Spero di esserle stato di aiuto, ma se ci fornirà qualche dettaglio in più – soprattutto relativo alle domande di cui sopra, sarò lieto di verificare con lei la fattibilità di una piuttosto che un’altra soluzione.