martedì 13 luglio 2010

Antifurto: consigli per le vacanze

Molti lettori ci hanno scritto per sapere come verificare il corretto funzionamento del proprio antifurto casa prima di partire per le vacanze estive. Il primo consiglio è quello di far fare un’ispezione al proprio installatore di fiducia – controllo della carica delle batterie e verifica funzionale. Ma per chi parte con un viaggio last minute e magari non ha tempo, consigliamo di fare alcune semplici operazioni piuttosto che affidarsi alla buona sorte e partire con l’angoscia di ricevere un falso allarme.
Una delle cause più comuni dei problemi estivi sono le fastidiose sirene che suonano per ore al primo temporale. Spesso il problema è dovuto semplicemente alla batteria della centrale che ha esaurito la propria capacità di ricarica e basta una semplice sostituzione per ovviare a fastidiose liti con i vicini o denunce per disturbo della quiete pubblica.
Quindi, se siete in grado di misurare la carica di una batteria (scollegata dalla centrale e con uno strumento ed un carico opportuno) eseguite l’operazione e verificate che i valori siano quelli presenti sui dati di targa. Se non siete esperti, ma desiderate fare un test empirico ma efficace, togliete corrente all’appartamento abbassando l’interruttore generale automatico ed attendete qualche minuto: se l’impianto va in allarme non partite senza sostituire la batteria della centrale perché rischiate che al primo temporale o alla prima interruzione di corrente elettrica – non così inusuale nei mesi estivi – l’impianto inizi a suonare per i motivi di cui sopra e prosegua fino all’esaurimento della batteria della sirena (che potrebbe essere carica e funzionare per ore se non per giorni – e notti).